Tel. 393/3865235| @mail: sergiocupidi@libero.it

Il Karma e' una Ruota. L'anima e' il suo motore.

Gli AVI e la loro manifestazioni nella nostra vita attuale. Le loro memorie.


Lettura Spirito Guida di F.Q.    31.10.2017 

Questa lettura dello Spirito Guida di FQ, donna di 47anni, che ha vissuto esperienze molto difficili 

 

Inizio lettura…                                      

Difficile………

E come se tu avessi dovuto conquistare il diritto alla vita.

Un tuo posto hai dovuto conquistarlo, perchè in passato, in precedenza, quando eri piccola, sembrava che tu avessi rubato il posto ad altri.

Era come se tu fossi in un mondo che non ti apparteneva, che non riconoscevi , in realtà tu sei stata esattamente dove dovevi essere. Chiedi a tua madre di parlarti di sua madre , chiedile di parlarti di suoi fratelli quelli noti e quelli non noti , quelli buoni e quelli non buoni.

Chiedile di raccontarti cosi come si racconta una favola ad una bimba, perché questa è la parte mancante .

Intanto tu sei nata al posto di un altro e poi nella tua famiglia cè una lunga storia di associazione fra dolore e amore e riguarda sempre i rapporti tra genitori e figli.

Tutto questo ti dico che tu sappia oggi però, è molto importante che tu riprenda e rafforzi il contatto con te stessa.

Hai un grande cuore , hai saputo amare nonostante tutto e ancora adesso non cè rancore in te.

Per questo ti dico che hai un grande cuore.

In quel tuo grande cuore devi trovare un piccolo spazio anche per te stessa, perchè poco ti vuoi bene, sei sempre pronta a criticarti e a vedere che cosa manca più che a vedere i passi compiuti.

In te però ci sono molte qualità , molte potenzialità ed esse  ti consentirano sia di incontrare un nuovo amore ,sia di trovare il lavoro che desideri, abbi però cura di quella bambina che è in te.

Tu stai facendo quel che devi.

Hai due compiti, il primo riguarda te ed è quello di compiere pulizia delle cose interrotte, delle cose che sono rimaste sospese.

Il primo tuo compito è di pulizia, lascia andare quello che non ti serve più.

Lasciarlo andare concretamente, lasciarlo andare dai tuoi pensieri e lasciarlo andare dalle tue emozioni.

Tutto quello che tu hai vissuto ti accompagna nel ricordo.

Non cè bisogno di trattenerlo.

Questo è il tuo primo compito.

Il tuo secondo compito è quello di vivere l’amore , perchè attraverso quello tu sarai capace di comprendere non solo gli altri ma soprattutto te stessa.

Cè una via aperta a te ed è tempo di imboccarla.

Non devi pensare che il compito  della vita sia sempre cosi enorme.

E’ nelle piccole cose di ogni giorno, è nel rapporto con i altri è nell’affermazione del tuo valore, è nelle piccole cose.

Quando ti prendi cura di te , quando diventi responsabile di te allora hai accesso a un’altra fase anche i compiti cambiano , ma per ora è questo.                                                                                                                 

Domanda … Come posso risolvere.. qual è la strada della direzione della mia vita , cosa devo abbandonare e cosa dovrei guardare                    

Ciò che devi abbandonare sono delle abitudini che hai fatto tue e sono molto abitudini di pensiero.

Tu ti sei fatta credere di non poter trovare serenità, ti sei abituata a credere che la vita sia fatta di ostacoli e che dunque realizzare i tuoi obbiettivi sia molto difficile quasi impossibile.

Devi lasciare queste convinzioni , devi lasciare anche il ricordo di quello che è stato.

Non puoi cancellare questi ricordi ma puoi allontanarli un poco , puoi distaccarti un poco dal dolore che ancora essi ti producono delle paure che accade di nuovo.

Domanda …. Tra le tecniche conosciute qual è utile per il mio superamento .

Ogni tecnica può aiutarti ma nessuna di esse è risolutiva.

Quello che è risolutivo è che tu lasci andare quelle responsabilità che fino a oggi ti hanno trattenuta e non parlo di tue responsabilità, parlo di quelle altrui che ti sei accollata.

Tu bambina senza avere la forza di sostenerle e tu donna che hai sacrificato la tua vita fino ora.

Io ti chiedo di rivolgerti a chi è venuto prima di te di farlo con grande rispetto e con grande affetto, perché essi sono le tue radici.

Ti chiedo di dire loro…

Ho fatto il meglio che potevo, ora restituisco a voi la responsabilita’  delle vostre scelte.

Datemi la vostra Benedizione.

Perché  capisci non è una questione di tecniche , se tu sei vincolata nessuna tecnica può svincolarti , allora  prima di tutto devi tu sistemare questa parte e poi ogni tecnica può esserti di aiuto.

DOMANDA  Tra le persone che io conosco cè qualcuno che mi può aiutarmi nel mio percorso.

Direi ognuno , ogni persona ma alcuni possono essere di aiuto volontariamente.

Sono quelli con cui puoi condividere liberamente i tuoi pensieri , perché dalla condivisione e dal confronto c’e’ possibilità di crescita per tutti quelli che sono coinvolti.

In questo momento hai tu bisogno di scegliere un referente qualcuno che ti guidi un poco che ti accompagni in questa tua strada .

Troppe cose fai e chiedi e cosi porti l’attenzione fuori da te. Ma tu sei capace di trovare il tuo punto di equilibro e hai già la risposta a molte domande, fidati di te.

Domanda …. Tra i miei Avi cè qualcosa che io sto risolvendo anche per loro …

C’e’ stata una guerra a cui un nonno ha preso parte.

Egli non è morto in quella guerra, ma è tornato portando un esperienza terribile di cose viste, fatte, e subite.

Egli ha ucciso poiché la guerra porta a questo.

Ma chi è stato ucciso chiede risarcimento e tu per somiglianza con questo nonno ti sei fatta carico di riequilibrare, hai ceduto parte della tua vita in cambio di quelle che sono state soppresse in guerra.

Questo non si può fare più è per questa ragione che ti ho chiesto di parlare con i tuoi antenati.

Omesso.

L.B. Channeler, Psicologa Transpersonale.

 

Considerazioni.

Ora comprendete che il disegno, la nostra incarnazione non segue una logica terrena.

Noi diremmo… ma che senso ha che io risolva i problemi o cio’ che ha fatto mio nonno che magari io neppure ho conosciuto.

Ma se ragioniamo da umani non potremo mai capire ne’ il senso ne’ la motivazione ne’ delle incarnazioni, figuriamoci parlare di Dio, dell’UNO ecc.ecc.

Occorre andare su terreni inesplorati e fare esperienze.

Se restiamo legati al fatto che…. devo alzarmi andare al lavoro parcheggiare, litigare col traffico o portare i figli a scuola e fare da mangiare ecc come se questa fosse il senso della mia esistenza (che e’ anche questo) forse ed e’ logico non accettare, non capire e magari rifiutare in toto il tutto.

Ma se ci facciamo fare una lettura dei Registri Akashici, o chiediamo come poter fare una Lettura col nostro Spirito Guida magari arrivano risposte che diversamente sarebbero molto difficili da arrivare, e questo comporterebbe incarnazioni dietro incarnazioni senza mai vederne la fine.

Farsi del bene e’ anche farsi aiutare e permettere a quella parte di mente che rifiuta cio’ che viene detto, di provare a vedere se magari e’ proprio li’ la risposta che non si trova.

L’esempio che faccio e’ che io debbo mirare il bersaglio.

Debbo vederlo.

Se non lo vedo potrei essere dotato di un cannone o di una bomba all’idrogeno, ma non lo colpiro’ mai.

Occorre che io lo veda, che sappia dove e’.

Allora posso intanto mirare dalla parte giusta e non e’ detto che faccia subito centro.

Ma almeno so’ che quella e’ la direzione.

Sergio.

 

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli recenti